Il corso del Formez PA come una bella favola

C’era una volta,

in un paese del Sud Europa immerso nel Mar Mediterraneo e nella crisi economica, un gruppo di impiegati della pubblica amministrazione. Dopo lunghi anni trascorsi a palazzo nella frustrazione per il loro lavoro, un bel giorno questi disgraziati trovarono una chiave magica. Si trattava della “chiave-che-apre-tutte-le-porte”, quella che poteva spalancare anche il palazzo dorato! A guardia dell’uscita, però, erano stati messi due grandi draghi feroci che lanciavano fiamme a chiunque si avvicinasse.

Potrebbe essere scritta così questa storia, come una favola per bambini, con tanto di incantesimi e draghi. Invece è una storia vera. Racconta della miseria di un paese che non sa trovare vie di uscita, che costringe i suoi cittadini a vivere nell’incertezza e nella povertà pur avendo tra le mani una chiave capace di aprire allo sviluppo e all’efficienza. Il web non sarà proprio la chiave magica, ma è una strada che la pubblica amministrazione deve percorrere al più presto per dare valore e trasparenza alla sua attività. All’interno delle istituzioni lo hanno capito in molti e cercano di sensibilizzare chi, soprattutto ai vertici, si ostina a non voler accettare questo cambiamento.

La PA è sul web da più di un decennio, ma i tentativi di uniformare i contenuti pubblicati nei siti e di rendere fruibili i servizi on line sono andati troppo spesso a vuoto. Linee guida, norme, vademecum. Ogni anno escono aggiornamenti e richiami, ma ben poco cambia nelle redazioni della pubblica amministrazione che continuano sistematicamente a ignorare tali indicazioni.

Il Formez PA, nell’ambito del Progetto ‘Realizzazione di quattro specifiche linee di attività per promuovere e comunicare la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione’, ha organizzato il percorso formativo “Misurazione della qualità dei siti web delle P.A.” – Edizione I/2012, proprio con l’obiettivo di motivare e incentivare il rispetto delle indicazioni contenute nelle Linee guida per i siti web della PA, nella normativa sull’accessibilità e sull’usabilità e nel programma triennale per la trasparenza e l’integrità (CIVIT).

Circa 180 comunicatori pubblici sul web, sparsi in tutta Italia, hanno firmato un patto che li ha impegnati ad applicarsi, con costanza ed entusiasmo, in un percorso formativo che ha visto momenti in presenza, moduli di apprendimento autonomo, esercitazioni e aule virtuali. Un totale di 18 ore distribuite in tre settimane.

Secondo i dati raccolti dagli organizzatori, il 62% dei partecipanti ha elaborato e consegnato l’esercitazione finale (con una valutazione pari a 100/100). L’elaborato consisteva in un’analisi del sito web attraverso la metodologia di valutazione proposta da Formez PA e denominata ‘RadarWeb PA’.

Il corso si è concluso da pochi giorni con la consegna di un attestato di partecipazione. Moltissimi hanno manifestato il loro apprezzamento per l’iniziativa e hanno chiesto di poterla ripetere in futuro dichiarando anche l’interesse a mantenere in vita la comunità che si è formata on line. Attraverso il web pochi impiegati volenterosi hanno potuto incontrare chi, come loro, è impegnato a modificare la cosa pubblica senza ricevere nulla in cambio: né soldi, né gratificazioni.

… all’inizio timidamente, poi con sempre maggiore consapevolezza, quei travet cominciarono a stendere un programma di base che li avrebbe portati fino all’uscita. Il vero nodo da sciogliere, però, restava. Come avrebbero annientato, o almeno distratto, quei mostri davanti all’ingresso?…

La storia continua.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: